Recensioni

Recensioni
Recensioni A-Z

In Libreria

In Libreria
IN LIBRERIA

Ciak Si Gira

Ciak Si Gira
CIAK, SI GIRA

[ CIAK, SI GIRA ] SERIE TV - BEVERLY HILLS 90210: CULTURA POP ANNI NOVANTA VENTI ANNI DOPO!

cιαĸ, ѕι ɢιrα!


Era il 17 maggio 2000 e non avevo ancora compiuto 14 anni. Una data indimenticabile per il popolo femminile cresciuto nei meravigliosi anni novanta (e per me visto che sarebbe anche il compleanno di padre) che ha segnato la fine di una era, il punto conclusivo di un telefilm che è diventato,poi, icona di una cultura pop mondiale: Beverly Hills 90210
We're coming back, bitches! 
Il reboot del telefilm più imitato degli anni novanta ha fatto il suo debutto il 07 agosto sul canale Fox, aprendosi con la (rivisitata) sigla originale ed una reunion a Las Vegas che porterà con sè vecchi contrasti, qualche bugia e tantissime (speriamo interessanti) novità.
In questo preciso momento non vi dirò che quel famosissimo nananaaaaaaaaaananana nana è appena diventata la suoneria del mio telefono, ma posso confessarvi che rivedere quelle facce (tra rughe e botox a volontà) 20 anni dopo è stata un'emozione pazzesca. Una cosa è certa. Gli uomini sono invecchiati decisamente meglio (ma non mi dire?) delle donne. Provate a guardare una foto di Brian o di Ian o dello stesso Jason. Gioia dei nostri occhi. Gridiamo amen, sorelle! 

Un ritorno che mi aveva sorpresa, all'inizio, ma che poi mi ha spinto verso una curiosità frenetica, quasi adolescenziale. Non mi aspettavo nulla, anche se dal trailer mi ero fatta una mezza idea. Ecco, 90's alla lettura, scordiamoci questa mezza idea perchè di fronte a voi non troverete Kelly o Donna o Brandon, ma Jenny Garth, Tori Spelling e Jason Priestly. E (giuro) mi fermo qua! 
(Tori è una pazza scatenata e io adoroh!)

Cosa mi aspetto da questo reboot?
Tanto trash che (a confronto) True Blood dovrà sembrare una serie intellettual-chic.
Cosa mi mancherà?
L'inconfondibile stile anni novanta. Perché c'è poco da dire ragazze: vedere Brandon o Steve, Brenda o Kelly (figuriamoci Andrea) vestiti in modo decente non sarà mai la stessa cosa! 

Ed infine non posso che menzionare Luke Perry.
Il primo episodio è stata una botta di energia positiva, ma anche di ricordi e tanta, ma tanta nostalgia. Non credo di fare spoiler se vi dico che il saluto a Luke è stata (forse) la parte più bella e intensa di questa prima puntata. Ok, mi sono commossa, siete contenti?

2 commenti

  1. Io ancora non mi capacito di come tutto questo possa significare ancora così tanto. Come se non fossero passati vent'anni e come se io non fossi cambiata di una virgola... Sono ancora l'adolescente infojata, poco apprezzata e tanto, tanto, innamorata dell'amore. Che meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che pensavo la stessa cosa? Guardavo la prima puntata e mi dicevo: " Non possono essere passati venti anni! " Sì, sarò cambiata, mi sono presa le mie fregature lungo la strada, ho sbagliato, sono caduta e mi sono rialzato, ho preso decisioni di merda e altre molto più giuste, ma mi sento ancora quella ragazzina che ha voglia di crederci, nonostante tutto!

      Elimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti, quindi lasciate un segno del vostro passaggio! Grazie per il vostro sostegno, Lettori.

Powered by Blogger.
Back to Top