Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ RECENSIONE ] La Ragazza Che Hai Sposato di Alafair Burke | Piemme


Iniziamo questa settimana con una nuova recensione all'insegna del thriller psicologico insieme all'ultimo romanzo di Alafair Burke, La ragazza che hai sposato per Piemme.
Copia cartacea ricevuta grazie alla collaborazione con www.unilibro.it

LA RAGAZZA CHE HAI SPOSATO di Alafair Burke
Prezzo: 19.50€ | Pagine:
Le donne pensano che gli uomini siano creature fin troppo prevedibili. E se non fosse poi così vero? Quando incontra Jason Powell, Angela non immagina che il loro flirt possa diventare qualcosa di serio: gli uomini li conosce, e non si aspetta molto da questo professore di Economia della New York University, corteggiatissimo e con una brillante carriera davanti a sé. Eppure, pochi anni dopo, eccoli sposati, con un figlio da crescere. Quando però Jason viene accusato da una studentessa di averla molestata, e poco dopo un'altra donna avanza accuse simili, tutto sembra sul punto di spezzarsi e Angela è costretta a guardare da vicino la persona che ha accanto, divisa tra l'istinto di proteggere la sua famiglia, e la sensazione di essere vittima di un terribile tradimento. Divisa tra la giovane poliziotta idealista che vuole aprirle gli occhi nei confronti del marito, e l'avvocatessa di Jason determinata a portare a casa una vittoria...
Alafair Burke torna in libreria per Piemme proponendo ai suoi affezionati lettori una storia capace di cogliere nel segno e catturare l’attenzione fin dal suo prologo. La ragazza che hai sposato riflette in modo preciso e psicologicamente complesso elementi, rifiniture e colpi di scena a cui la Burke ci ha piacevolmente abituati nei suoi precedenti romanzi. Ma qui, a mio parere, si spinge oltre.
La Burke non solo riesce ad affrontare con cura ed attenzione una molteplicità di caratteri e di situazioni personali che si incastrano, poi, alla perfezione, ma costruisce, pagina dopo pagina, una trama che cattura e stupisce senza particolari forzature. Tre sono gli elementi fulcro del romanzo: bugie, tradimenti e segreti. Elementi che la Burke analizza ed esalta in ogni suo romanzo, giocando con le fondamentali pedine a sua disposizione ed arrivando a tessere una tela affascinante ed intricata, ricca di sfumature e giochi di luce che non potranno che ammaliare il suo lettore.

Angela Powell è una donna gelosa della sua privacy che sembra difendere con tutte le sue forze: cosa accade quando uno scaldalo sessuale travolge la sua perfetta famiglia senza lasciarle via di scampo?
La campana di vetro che avvolge sicura anni di silenzi e lontani segreti comincia a sgretolarsi tra le sue mani, costringendola ad affrontare il suo passato di petto con il costante terrore di trovarsi protagonista, suo malgrado, di un vociare inarrestabile che porterà, inevitabilmente, a rovesciare tutte le carte in tavola. E lei lo sa bene, questo non può accadere! 

Anticipando la conclusione di questa recensione, in La ragazza che hai sposato niente è come sembra e la maggior parte della sua trama vive in una rassicurante apparenza che accompagna il lettore, capitolo dopo capitolo, fino ad un epilogo che lascia letteralmente senza fiato.
Una caratteristica senza dubbio vincente che si riflette anche nel ritmo narrativo in grado di adattarsi in modo preciso all'evolversi della trama, realizzando nel suo complesso un effetto sorprendente e dinamico che non potrà lasciarvi indifferenti. Accanto a questo particolarità che mancava nei suoi precedenti romanzi, ritroviamo la medesima attenzione ai dettagli e alle più piccole sfaccettature a cui la Burke ci ha abituati, riuscendo a delineare personaggi e caratteri molto diversi, senza lasciare nulla di intentato e, anzi, sfruttando uno stile linguistico quasi cinematografico per trasportare il suo lettore al centro esatto di una scena psicologica in continua evoluzione.

Per quanti apprezzano la sottocategoria psicologico-legale del genere thriller, credo fermamente che il nome di Alafair Burke debba apparire nella vostra libreria. Volendo scavare in profondità, forse avrei preferito respirare quella ferzante dinamicità anche nella prima parte di La ragazza che hai sposato, ma lo stile linguistico, narrativo e comunicativo della Burke si dimostra perfettamente in grado di coinvolgere e convincere il suo lettore, giocando con le più sottili sfumature della mente umana che sono motore trascinante di una storia a cui non saprete altrimenti resistere. 

2 commenti

  1. Questo libro lo vedo dappertutto, ma con la tua recensione mi sono convinto a prenderlo. Sarà sicuramente uno dei prossimo acquisti!

    Mi sono appena iscritto ai lettori fissi. :) Se ti va passa a trovarmi, ho appena aperto il mio angolino: https://lalocandadellestorieerranti.blogspot.it/

    Un abbraccio! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Mi fa piacere... fammi sapere ;)
      In bocca al lupo per la tua nuova avventura!

      Elimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti, quindi lasciate un segno del vostro passaggio! Grazie per il vostro sostegno, Lettori.

Powered by Blogger.
Back to Top