Recensioni

Recensioni
Recensioni A-Z

Consigli di lettura

Consigli di lettura
IN LIBRERIA

Blogtour

Blogtour
Blogtour & Review Party

[ PREMIO BANCARELLA 2018 ] Tutto Questo Ti Darò di Dolores Redondo


Il nostro viaggio verso il Premio Bancarella 2018 - che si terrà a Pontremoli domenica 22 Luglio - si apre con la recensione di Tutto questo ti darò di Dolores Redondo per Dea Planeta, vincitore del Premio Selezione Bancarella. Una storia in grado di miscelare in modo coinvolgente e parzialmente affine al genere segreti, bugie e lontani silenzi immersi nelle atmosfere di una Galizia in tutto il suo splendore, riflettendo luci ed ombre di una società in continua evoluzione.

TUTTO QUESTO TI DARO' di Dolores Redondo
Prezzo: 16.50€ | Pagine: 578
Vincitore del Premio Selezione Bancarella 2018
Quando una coppia in divisa bussa alla sua porta, Manuel, scrittore di successo ossessivamente dedito alla stesura del prossimo bestseller, intuisce all'istante che dev'essere accaduto qualcosa di grave ad Alvaro, l’uomo che ama e al quale è sposato da anni. E infatti il corpo senza vita del marito è stato ritrovato al volante della sua auto, inspiegabilmente uscita di strada tra le vigne e i paesaggi scoscesi della Galizia, a chilometri di distanza dal luogo in cui Alvaro avrebbe dovuto trovarsi al momento dell’incidente. Sconvolto, Manuel parte per identificare la salma. Ma giunto a destinazione si ritrova invischiato in un intrico di menzogne, segreti e omissioni che ha al centro la ricca e arrogante famiglia d’origine del marito. Con l’aiuto di Nogueira, poliziotto in pensione dal carattere ruvido, e di Padre Lucas, il prete locale amico d’infanzia di Alvaro, Manuel indaga sulle molte ombre nel passato dei Muñiz Dávila e sulla vita segreta dell’uomo che si era illuso di conoscere quanto sé stesso. Serrato, sorprendente e ricco di atmosfera, Tutto questo ti darò è un thriller psicologico dalla sensibilità finissima, capace di indagare con la stessa onestà le dinamiche del cuore e quelle della nostra società.
Quando due uomini in divisa si presentano alla sua porta, Manuel sa già che la sua vita sta per essere stravolta, forse per sempre. Alvaro è morto in un incidente stradale, in una strada in cui non doveva trovarsi, senza la fede al dito. Tutto questo ti darò di Dolores Redondo si presenta come un'indagine profonda e sensibile sulle dinamiche dell'amore, del cuore e della nostra moderna società.
38

[ RECENSIONE ] La Ragazza Che Hai Sposato di Alafair Burke | Piemme


Iniziamo questa settimana con una nuova recensione all'insegna del thriller psicologico insieme all'ultimo romanzo di Alafair Burke, La ragazza che hai sposato per Piemme.
Copia cartacea ricevuta grazie alla collaborazione con www.unilibro.it

LA RAGAZZA CHE HAI SPOSATO di Alafair Burke
Prezzo: 19.50€ | Pagine:
Le donne pensano che gli uomini siano creature fin troppo prevedibili. E se non fosse poi così vero? Quando incontra Jason Powell, Angela non immagina che il loro flirt possa diventare qualcosa di serio: gli uomini li conosce, e non si aspetta molto da questo professore di Economia della New York University, corteggiatissimo e con una brillante carriera davanti a sé. Eppure, pochi anni dopo, eccoli sposati, con un figlio da crescere. Quando però Jason viene accusato da una studentessa di averla molestata, e poco dopo un'altra donna avanza accuse simili, tutto sembra sul punto di spezzarsi e Angela è costretta a guardare da vicino la persona che ha accanto, divisa tra l'istinto di proteggere la sua famiglia, e la sensazione di essere vittima di un terribile tradimento. Divisa tra la giovane poliziotta idealista che vuole aprirle gli occhi nei confronti del marito, e l'avvocatessa di Jason determinata a portare a casa una vittoria...
Alafair Burke torna in libreria per Piemme proponendo ai suoi affezionati lettori una storia capace di cogliere nel segno e catturare l’attenzione fin dal suo prologo. La ragazza che hai sposato riflette in modo preciso e psicologicamente complesso elementi, rifiniture e colpi di scena a cui la Burke ci ha piacevolmente abituati nei suoi precedenti romanzi. Ma qui, a mio parere, si spinge oltre.
La Burke non solo riesce ad affrontare con cura ed attenzione una molteplicità di caratteri e di situazioni personali che si incastrano, poi, alla perfezione, ma costruisce, pagina dopo pagina, una trama che cattura e stupisce senza particolari forzature. Tre sono gli elementi fulcro del romanzo: bugie, tradimenti e segreti. Elementi che la Burke analizza ed esalta in ogni suo romanzo, giocando con le fondamentali pedine a sua disposizione ed arrivando a tessere una tela affascinante ed intricata, ricca di sfumature e giochi di luce che non potranno che ammaliare il suo lettore.
2

[ RECENSIONE ] Non Ditelo Allo Scrittore di Alice Basso | Garzanti


Ispirata da una bella giornata finalmente primaverile e sfruttando la mia lunga pausa pranzo, torno a scrivervi dopo giorni di silenzio, attesa e necessario assestamento lavorativo. Quindi, prendo carta e penna - o forse dovrei dire mouse e tastiera - pronta ad immergervi nello spettacolare mondo di Vani Sarca con Non ditelo allo scrittore di Alice Basso per Garzanti. 

NON DITELO ALLO SCRITTORE di Alice Basso
Solo il suo capo sa bene qual è ruolo di Vani nella casa editrice. E sa bene che il compito che le ha affidato è più di una sfida: deve scovare un suo simile, un altro ghostwriter che si cela dietro uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana. Solo Vani può trovarlo, seguendo il suo intuito che non l’abbandona mai. Solo lei può farlo uscire dall’ombra. Ma per renderlo un comunicatore perfetto, lei che ama solo la compagnia dei suoi libri e veste sempre di nero, ha bisogno del fascino ammaliatore di Riccardo. Lo stesso scrittore che le ha spezzato il cuore, che ora è pronto a tutto per riconquistarla. Vani deve stare attenta a non lasciarsi incantare dai suoi gesti. Eppure ha ben altro a cui pensare. Il commissario Berganza, con cui collabora, è sicuro che lei sia l’unica a poter scoprire come un boss della malavita agli arresti domiciliari riesca comunque a guidare i suoi traffici. Come è sicuro che sia arrivato il momento di mettere tutte le carte in tavola con Vani. Con nessun’altra donna riuscirà mai a parlare di Chandler, Agatha Christie e Simenon come con lei. E quando la vita del commissario è in pericolo, Vani rischia tutto per salvarlo. Senza sapere come mai l’abbia fatto. Forse perché, come ha imparato leggendo La lettera scarlatta e Cyrano de Bergerac, ogni uomo aspira a qualcosa di più grande, che rompa ogni schema della razionalità e della logica.
A distanza di poche settimane dalla lettura di Scrivere è un mestiere pericoloso - in attesa di immergermi nell'imminente arrivo in libreria di La scrittrice del mistero - torno a parlarvi di Vani Sarca e delle sue mirabolanti avventure perchè una cosa oramai è chiara: una volta conosciuta, rinunciare ad Alice Basso è francamente impossibile! E a me le rinunce non sono mai piaciute.. 

Non ditelo allo scrittore si apre in un liceo torinese dove ammiriamo la nostra inarrestibile Vani Sarca alle prese con noiose lezioni, professori boriosi e compagni ben poco interessanti. E, fin da queste prime battute, respiriamo a pieni polmoni la verve ironica, pungente e dalla lingua affilata a cui la Basso ci ha così piacevolmente abituato nei capitoli precedenti. Un inizio che francamente non mi aspettavo di trovare - considerato l'epilogo dell'ultimo romanzo - ma che ci permette di entrare in punta di piedi nella vita di una giovane Sarca alle prese con amori adolescenziali caratterizzati dall'incontrovertibile breve durata, con una madre Sarca tutta apparenze e ben poca ironia ed una passione viscerale per la lettura. 
Come si fa a non amarla?
12
Powered by Blogger.
Back to Top