Recensioni

Recensioni
Recensioni A-Z

In Libreria

In Libreria
IN LIBRERIA

Ciak Si Gira

Ciak Si Gira
CIAK SI GIRA

[ RECENSIONE ] Vita segreta di una gourmet di Jessica Tom | HarperCollins Italia

VITA SEGRETA DI UNA GOURMET di Jessica Tom
Prezzo: | Pagine:

Fresca di laurea, Tia Monroe ha tutta l'intenzione di irrompere sulla scena gastronomica di New York City come un ciclone. Ma nel momento in cui l'opportunità di un prestigioso tirocinio va in fumo come un arrosto dimenticato nel forno, improvvisamente realizza che la strada per il successo è ancora tutta da percorrere. In salita. Così quando le si presenta un autentico colpo di fortuna, Tia lo acciuffa al volo. Michael Saltz, il leggendario critico gastronomico del New York Times, le confida un segreto e le fa una proposta: vorrebbe che Tia diventasse il suo palato e la sua ghostwriter. Michael, infatti, ha perso il senso del gusto, ma una simile ammissione porrebbe fine alla sua prestigiosa carriera. Così i due decidono di aiutarsi a vicenda. Lui mantiene inalterata la sua fama e Tia viene proiettata in un mondo che fino a quel momento ha solo sognato. Ristoranti stellati frequentati dalle celebrità, chef venerati come star di Hollywood. E una successione infinita di portate prelibate da perderci la testa. Per Tia è come essere approdata direttamente in paradiso, fino a quando non realizza la più scontata delle verità! Lei scrive gli articoli, e Michael si prende tutti gli onori. Al netto degli abiti firmati che indossa, Tia è ancora al punto di partenza. Ora la domanda è semplice: quanto è disposta a rischiare per la fama e la vita che ha sempre desiderato?
Scoprire Jessica Tom è stata per me un'autentica ed inaspettata sorpresa!. Sono rimasta immediatamente affascinata da questo romanzo fin dal momento in cui - scartando il pacco appena consegnato dal corriere - mi sono imbattuta in una copertina enigmatica ed affascinante con un sottotitolo che ha attirato la mia più totale attenzione: Il Diavolo Veste Prada in versione gourmetOra, la sottoscritta fa parte di quel gruppo sicuramente nutrito di persona che ha letteralmente amato la versione cinematografica del romanzo di Lauren Weisberger, soprattutto grazie alla magistrale e sublime interpretazione di Meryl Streep nel ruolo dell'accattivante, perfida ed irresistibile Miranda Priestly. 
8

[ RECENSIONE ] La ragazza senza passato di Simon Wood

LA RAGAZZA SENZA PASSATO di Simon Wood
Prezzo: 12.00€ | Pagine: 288

Appena laureate, Zoe e Holli sono partite per un viaggio di divertimenti a Las Vegas. Ma durante il ritorno è successo qualcosa di imprevedibile e folle. Le due ragazze sono state rapite e trasportate in una sordida camera delle torture. Zoë è riuscita miracolosamente a scappare ed è stata ritrovata daltla polizia, confusa e sotto shock. Da allora la sua vita è cambiata per sempre. L'ultima volta che ha visto Holli, l'amica era inerme nelle mani di un sadico killer. Un anno dopo, ancora tormentata dai sensi di colpa, Zoë s'imbatte in un caso su cui sta indagando la polizia, che sembra assomigliare stranamente al suo rapimento. Insieme a un detective molto zelante, Zoë ripercorre i passi di quella fatidica notte nel deserto, sperando che la sua memoria torni e li aiuti a rendere giustizia a Holli. Pian piano, si avvicina sempre più all'uomo che l'ha rapita. L'uomo che marchia le sue vittime sfregiandole con un coltello. Il Marchiatore. Il killer non ha smesso di aspettarla.
La ragazza senza passato si presenta come un thriller atipico dove il lettore non è chiamato a scoprire il nome che si cela dietro alle gesta disumane narrate tra le sue pagine, anzi. Simon Wood ci rivela la sua identità fin dalle prime pagine: Beck Marshall è un uomo chiaramente disturbato, segnato da un oscuro passato fatto di soprusi, punizioni e violenze che hanno profondamente corrotto la sua mente, spingendolo a punire  le cattive ragazze attraverso torture fisiche e mentali fino a condurle, agonia dopo agonia, verso l'incontro definitivo con la morte. 

Un altro urlo. Zoe lo sentì vibrare nelle ossa. Era più di una richiesta di aiuto. 
Era un urlo di dolore, e fu talmente scioccante da riportarla subito al presente.

Nuda, legate ai polsi e alle caviglie da due fascette di metallo, sporca di fango, marchiata sulla pelle da un simbolo IV che non riesce a decifrare, Zoë può solo assistere impotente alle urla strazianti della sua migliore amica, brutalmente seviziata e torturata, a pochi metri di distanza. Non c'è tempo per pensare. L'uomo potrebbe tornare da un momento all'altro. Fuggire è la sua unica speranza di salvezza.
1

[ RECENSIONE ] Il cavaliere dei sette regni di George R.R. Martin

IL CAVALIERE DEI SETTE REGNI di George R.R. Martin
Prezzo: 12.50€ | Pagine: 332

Westeros, novant'anni prima degli avvenimenti narrati nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco. Qui si muovono due nuovi grandi personaggi: Dunk, noto anche come Ser Duncan, cavaliere errante poco avvezzo agli intrihi di corte ma abile nella lotta e nobile di cuore e il suo giovane scudiero Egg, un soprannome dietro cui si nasconde, all'insaputa del mondo, Aegon Targaryen, principe della Casa dei Draghi e destinato un giorno a sedersi sul Trono di Spade. Alla morte del cavaliere di cui era scudiero, Dunk decide di prenderne le insegne e partecipare a un gande torneo che si svolgerà al campo di Ashford. Sulla strada, in una locanda, incontra un ragazzino che afferma di essere orfano. Dopo un primo rifiuto, Dunk accetta di farne il suo scudiero: è il primo sodalizio di una straordinaria coppia di eroi. Dal giudizio dei Sette, passando per una storia di intrighi e tradimenti sull'Altopiano, fino alla misteriosa sparizione di un uovo di drago, Dunk e Egg affrontano incredibili avventure attraversando i Sette Regni di Westeros dall'uno all'altro dei punti cardinali. 
Il Cavaliere dei Sette Regni ci viene presentato sia nella copertina che nella quarta come il prequel di Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - conosciuta dai più con il titolo di Game of Thrones grazie al planetario successo dell'omonima serie televisiva. Io non sono d'accordo. Quello che viene raccontato da Martin in queste pagine è una storia solo indirettamente collegata a quella realtà fantasy - pur riprendendo la sua spiccata vena tumultuosa e sanguinaria - che abbiamo imparato ad amare pazientemente in questi ultimi dieci anni. Ci troviamo in tempi antecedenti alla Ribellione di Robert Baratheon, in un'epoca dove i Sette Regni di Westeros vivevano ancora in una sorta di momentanea pace.
0

[ RECENSIONE ] L' abbazia dei cento inganni di Marcello Simoni

L'ABBAZIA DEI CENTO INGANNI di Marcello Simoni
Prezzo: 9.90€ | Pagine: 352

Ferrara, inverno 1349. Un’inquietante processione di gente incappucciata si aggira nelle selve vicino alla città, terrorizzando chiunque abbia la sfortuna d’imbattervisi. E mentre si diffondono voci su riti satanici e segni dell’apocalisse, c’è chi scorge in quelle apparizioni un astuto complotto. Tra loro anche l’impavido cavaliere Maynard de Rocheblanche che, con l’appoggio della Santa Inquisizione, intraprende un’indagine per cercare di far luce sulla verità. L’impresa si rivelerà tuttavia più difficile del previsto, perché sono molti i prelati più interessati ai suoi segreti che a risolvere il caso. Maynard è infatti l’unico custode del mistero più grande della cristianità, la leggendaria reliquia attribuita a Gesù, il Lapis exilii. E questa volta, privato dell’appoggio dell’abate di Pomposa, potrà fare affidamento solo sulla sorella, la monaca Eudeline, per difendere se stesso e i propri amici e cercare di svelare l’intrigo che lo coinvolge.
Prima di entrare nel dettaglio, mi sembra doveroso e giusto nei vostri confronti porre una inevitabile premessa: L’abbazia dei cento inganni mi è stata inviata dalla casa editrice pur non avendo letto i due capitoli precedenti. Questo, comunque, non ha tolto – a lettura conclusa – o pregiudicato la capacità stessa di questo romanzo di trasportare il suo lettore in un mondo lontano e in un contesto storico che è di per sé misterioso, controverso ed indubbiamente affascinante.
2
Powered by Blogger.
Back to Top