Recensioni

Recensioni
Recensioni A-Z

In Libreria

In Libreria
IN LIBRERIA

Ciak Si Gira

Ciak Si Gira
CIAK SI GIRA

[ RECENSIONE ] L'IPOTESI DEL MALE di Donato Carrisi | Longanesi

L'IPOTESI DEL MALE di Donato Carrisi
Prezzo: 10.00€ | Pagine: 426

C'è una sensazione che tutti, prima o poi, abbiamo provato nella vita: il desiderio di sparire. Di fuggire da tutto. Di lasciarci ogni cosa alle spalle. Ma per alcuni non è solo un pensiero passeggero. Diviene un'ossessione che li divora e li inghiotte. Queste persone spariscono nel buio. Nessuno sa perché. Mila Vasquez invece è circondata dai loro sguardi. Ogni volta che mette piede nell'ufficio persone scomparse dove lavora, centinaia di occhi la fissano dalle pareti della stanza dei passi perduti, ricoperte di fotografie. Per lei, è impossibile dimenticare chi è svanito nel nulla. Forse per questo Mila è la migliore in ciò che fa: dare la caccia a quelli che il mondo ha dimenticato. Ma se d'improvviso alcuni scomparsi tornassero con intenzioni oscure? Sembrano identici a prima, questi scomparsi, ma il male li ha cambiati. Alla domanda su chi li ha presi, se ne aggiungono altre. Dove sono stati tutto questo tempo? E perché sono tornati?
Non credo siano necessari troppi giri di parole per rendere evidente quello che sto per dirvi: L'ipotesi del male - così come il suo precedente e i libri che poi lo hanno seguito - è esattamente il thriller come dovrebbe sempre essere. Un racconto crudo e nudo, puro nella sua più incomprensibile - eppure così affascinante - oscurità, in quel male che ci circonda e che ci ostiniamo a considerare estraneo, lontano da noi e dalla nostra vita. Un viaggio nella mente umana che sa catturare l'attenzione fin dalle prime pagine senza mollare la presa nemmeno per un singolo istante.

Partiamo da una consapevolezza. Ho commesso un leggero errore. Dopo aver letto Il Suggeritore, ho ricevuto la mia copia de L'Ipotesi del Male - ora non ricordo se regalata da qualcuno o acquistata da me per slancio emotivo - e l'ho lasciata sullo scaffale, incomprensibilmente in attesa. Poi sono arrivati gli altri romanzi del ciclo di Mila Vasquez, quindi, da me subito acquistati, letti ed amati senza esclusione. Ecco, in realtà, la mancanza del secondo volume non ha in alcun modo tolto qualcosa al piacere della lettura, però, non fate come me, seguite le regole!
4

[ CIAK SI GIRA ] L'OSSESSIONE È DARK


Mi rendo conto che è passata un'era geologica dall'ultimo articolo di questa rubrica. 
Vi chiedo umilmente perdono
Ho una spiegazione per questa mia latitanza: se durante il lockdown non avevo testa per dedicarmi alla lettura come mio solito (preferendo dare un senso al mio abbonamento netflix), in questi ultimi due mesi sto vivendo la sensazione esattamente opposta. Quindi, lettura, lettura e ancora lettura. 

Potevo comunque esimermi dal ricadere nel vortice dell'ossessione?
La risposta è solamente una: D A R K. 
0

[ RECENSIONE ] DRACUL di Dacre Stoker e J.D. Barker | Editrice Nord

DRACUL di Dacre Stoker e J.D. Barker
Prezzo: 18.60€| Pagine: 467

Colpi alla porta. Sempre più rapidi, sempre più forti. Barricato in cima alla torre abbandonata, Bram Stoker prega che i cardini tengano e, nel frattempo, si prepara. Appende crocifissi e specchi alle pareti, carica il fucile e attende. Infine, temendo di non arrivare vivo all'alba, prende carta e penna e inizia a scrivere tutto quanto è accaduto fino a quel momento. La storia comincia quando Bram ha cinque anni. È un bambino cagionevole, spesso costretto a letto, che passa gran parte del suo tempo con la sorella Matilda. E l'unica persona in grado di farlo stare meglio è Ellen, la giovane tata. Eppure c'è qualcosa di strano in lei, nei suoi modi enigmatici, nella sua carnagione pallidissima. I sospetti di Bram e Matilda si fanno sempre più concreti finché, all'improvviso, Ellen sparisce e con lei anche il misterioso assassino che stava terrorizzando la città. Gli anni passano. Miracolosamente guarito, Bram continua gli studi al Trinity College, mentre Matilda parte per Parigi. Al suo ritorno, corre da Bram con una notizia terrificante: ha visto Ellen, ancora giovane e bella come quando loro erano bambini. I due fratelli non lo sanno, ma quello sarà l'inizio di un incubo: l’incontro di Bram con una creatura allo stesso tempo spaventosa e affascinante, un incontro che, anni dopo, darà vita a un romanzo destinato a diventare leggenda!
Vi è mai capitato di amare così tanto un libro da avere quasi timore a leggere qualcosa che fosse anche solo vagamente riferito a quella storia o al suo scrittore? Bene, immaginate se a dividere i due romanzi ci sia solo una semplicissima vocale alla fine del titolo. Quasi un dubbio amletico!

Ecco spiegato perchè la mia copia di Dracul è rimasta esattamente un anno in libreria
Alla fine, ho superato la mia ritrosia, ho abbracciato la sua storia e me ne sono completamente innamorata. Agosto viene eletto mese dei rimpianti letterari, mi pare evidente.

Dracul di Dacre Stoker (discendente di Bram) e J.D. Barker (autore di numerosi bestsellers internazionali) si apre con una finestra sul presente dove osserviamo Bram Stoker alle prese con un male oscuro, potente ed irrefrenabile. Qualcuno o qualcosa che non riusciamo a vedere, ma che possiamo percepire perfettamente nei rumori assordanti che riempono la notte silenziosa, nelle voci evocate e negli animali sotto il suo inarrestabile controllo. Bram è sempre più debole e con le spalle al muro - sperando che la notte possa presto lasciare il posto alle prime luci del giorno - inizia a scrivere quanto accaduto fin dal suo lontano inizio.

3

[ RECENSIONE ] M.T.V.M. di Michela Monti | Triskell Edizioni

M.T.V.M di Michela Monti
Prezzo: 11.00€ | Pagine: 298

Dopo dieci anni trascorsi in carcere per difendere Richard Bell, Melice Redding ha capito che non vale la pena di morire per lui. I passi da compiere sono chiari: trovare Richard, preparare la propria difesa al meglio e aspettare fino alla data del processo. Il destino della detenuta sembra roseo, eppure l'attesa si rivela più complicata del previsto. Ci sono troppi spettri del passato a intralciare il riscatto di Mel, troppa rabbia da frenare e neppure un Guardiano d’Anime a proteggerla da quella follia. Perché i desideri sono più forti delle buone intenzioni e nessuno scorpione muta la propria natura.
Cosa vi fa riconoscere un buon romanzo?
I criteri non mancano e difficilmente riusciremo a trovarne uno adatto per ogni lettore: c'è chi si basa sul più cieco istinto, chi preferisce puntare sulla naturale empatia e chi ancora vede la velocità come punto di forza, ad esempio. E sono solo alcuni. Posso solo dirvi che erano (forse) anni che non mi capitava di finire un libro in meno di 24 ore. Non è accaduto con King. Non è accaduto con Carrisi. 
È accaduto con Michela Monti.
0

[ RECENSIONE ] MISERY di Stephen King | Sperling&Kupfer

MISERY  di Stephen King
Prezzo: 10.90€ | Pagine: 400

Paul Sheldon, un celebre scrittore, viene sequestrato in una casa isolata del Colorado da una sua fanatica ammiratrice. Affetta da gravi turbe psichiche, la donna non gli perdona di aver eliminato Misery, il suo personaggio preferito, e gli impone tra terribili sevizie di resuscitarla in un nuovo romanzo. Paul non ha scelta, in certi casi la salvezza può essere peggio della morte.
Fino a pochi minuti fa non sapevo come iniziare questa recensione, poi ho incontrato (per puro caso) una vecchia citazione di Stephen King che si adatta alla perfezione:

Uno dei miei compiti in quanto scrittore è quello di assalire le vostre emozioni e forse di aggredirvi – e per far questo uso tutti gli strumenti disponibili.

e le emozioni in Misery ti assalgono con una forza inaudita, istintiva, quasi animale.
0

[ RECENSIONE ] LA MAGIA DEL RITORNO di Nicholas Sparks | Sperling&Kupfer

LA MAGIA DEL RITORNO di Nicholas Sparks
Prezzo: 19.90€ | Pagine: 400

Per Trevor Benson, i più bei ricordi d'infanzia sono legati alle estati trascorse a New Bern, nel North Carolina, dove il nonno gli ha insegnato a pescare, a prendersi cura delle api, e ha provato a spiegargli cosa vuol dire innamorarsi. E a lui che il nonno, recentemente scomparso, ha lasciato in eredità la vecchia casa di legno accanto al fiume, ed è proprio lì che Trevor decide di trasferirsi temporaneamente prima di iniziare una nuova vita. Rimasto gravemente ferito in Afghanistan, ha infatti dovuto abbandonare la professione di chirurgo e trovare una nuova strada. Se i segni sul corpo sono quasi spariti grazie a una lunga serie di interventi, nulla può cancellare però le ferite dell'anima. In quell'estate sospesa tra un capitolo e l'altro della sua esistenza, due incontri inattesi giungono a sorprenderlo: quello con Callie, una ragazzina inquieta e sfuggente che sa qualcosa sulle circostanze misteriose della morte di suo nonno, ma è restia a dirgli la verità; e quello con Natalie, una giovane ed enigmatica poliziotta per la quale Trevor sente nascere un sentimento profondo, ma che sembra avere paura d'amare. Avvolto da una rete di segreti che non riesce a districare, Trevor decide di fidarsi dell'istinto, come gli consigliava sempre il nonno, e intraprende così una ricerca che lo porterà a cogliere il significato più profondo dell'amore e del perdono e lo ricondurrà al centro esatto del suo cuore. Perché a volte, per andare avanti, è necessario ritornare al punto in cui tutto è cominciato.
Caro Nicholas, eppure ci eravamo tanto amati...

Così iniziava la mia recensione di Ogni Respiro poco più di due anni fa: un senso di amara delusione per uno scrittore che - anche se molto lontano dalla mia comfort zone - ha sempre avuto e meritato il suo posto, sicura che non avrebbe mancato di emozionarmi nel solo modo possibile: potente e mai scontato. Allora, non sapevo se avrei dato una seconda occasione ad un amore praticamente infranto, ma certe volte manco di testardaggine ed in questo caso - posso assicurarvi - mi è andata davvero bene! 

Nicholas Sparks sei tornato. Me ne sono accorta fin dalle prime pagine, nel modo di approcciarsi alla storia o di introdurre quello che sarà il protagonista, Trevor Benson. Le descrizioni dei luoghi e delle così diverse emozioni, la voglia di scavare a fondo senza dimenticarsi della superficie.
Cosa mi ha convinto di questo romanzo? La storia d'amore c'è, ma non si vede.
2
Powered by Blogger.
Back to Top