Recensioni

Recensioni
Recensioni A-Z

In Libreria

In Libreria
IN LIBRERIA

Ciak Si Gira

Ciak Si Gira
CIAK SI GIRA

[ RECENSIONE ] Per dieci minuti di Chiara Gamberale | Feltrinelli

PER DIECI MINUTI di Chiara Gamberale
Prezzo: 16.00€ | Pagine: 192

Dieci minuti, tutti i giorni, per un mese. 

Il tempo necessario per fare qualcosa di nuovo, qualcosa che non hai mai fatto prima!
Dieci minuti per lasciarsi alle spalle tutto, per cercare di non accorgersi che tutto ciò che avevi non è più tuo, che non sei più ciò che eri, che la vita come la conoscevi non sarà più la stessa.
Dieci minuti al giorno per riuscire a guardare avanti.
Libro che non ho scelto nè acquistato, ma che è stato regalato a mia madre da alcune colleghe di lavoro e che è chiaramente passato tra le mani della sottoscritta. Fammi sapere di cosa parla… sono state le parole di mia madre un attimo dopo. Così dopo averlo ricevuto ad inizio anno, poi cominciato, infine abbandonato per qualcosa mese, eccomi qua pronta a rispondere alla richiesta.

Premettendo che Per Dieci Minuti presenta un contenuto propriamente biografico e che, da un diario trito e ritrito, non si può nemmeno pretendere più di tanto, leggendo questo romanzo mi sono ritrovata in uno di quei rarissimi casi in cui mi sono approcciata ad un libro nella più totale e preoccupante apatia. L'idea di base scelta dalla Gamberale poteva sembrare anche interessante, in buona parte originale e al limite della terapia, ma lo sviluppo della trama per me non ha proprio funzionato. In alcune sue parti, ad esempio, lo stile sembrava quasi perdere la sua incisività naturale, appesantito da inutili ed evitabili ripetizioni. Le parole, poi, sembravano essere inserite quasi a caso, come a voler coprire spazi senza particolare esito, dopotutto. Questi - in buona parte - gli aspetti negativi che mi hanno fatto storcere il naso, ma per fortuna accompagnati anche da risvolti positivi.

Per Dieci Minuti ruota attorno alla necessità di cambiamento provato e testimoniato da Chiara dopo essere stata pura e semplice spettatrice di decisioni e cambiamenti che si sono abbattuti nella sua vita come sontuosa tempesta. Un cambiamento non facile da ottenere se tutta la tua vita ruotava attorno a quell'unico essere umano maschile che, senza troppi timori ed umani ripensamenti, un giorno decide che tu non sei più abbastanza, che quella vita non è più sua e ti abbandona lì, al tuo inevitabile destino.

Questa è la lotta di Chiara che si trasforma in un gioco quotidiano. Dedicare 10 minuti al giorno a quel qualcosa che ha sempre rimandato, che non si è mai concessa, che ha sempre messo in secondo piano. Ed il cambiamento avviene. Lento e misurato, difficile e complicato. Una trama che presenta un' attraente potenzialità nel lasciare spazio a diversi spunti di riflessione. Un romanzo che, a mio avviso, ha perso molto della sua forza proprio a causa della sua forma.

2 commenti

  1. Rilassantissimo e positivo.
    Mi era piaciuto molto :)

    RispondiElimina
  2. L'ho letto qualche tempo fa e l'idea mi era piaciuta molto! Lo stile di scrittura non mi ha convinta del tutto, ma è stata comunque una bella lettura ^^

    RispondiElimina

Powered by Blogger.
Back to Top