Recensioni

Recensioni
Recensioni A-Z

Consigli di lettura

Consigli di lettura
IN LIBRERIA

Blogtour

Blogtour
Blogtour & Review Party

[ QUESTA VOLTA LEGGO ] Il Respiro delle Anime di Gigi Paoli | Giunti

Dopo qualche giorno di pausa e qualche imprevisto che, ultimamente, sembra essersi trasformato in normalità torno a parlarvi di libri nel modo che più preferisco con la recensione di un romanzo che ho amato dall'inizio alla fine, senza pause o distrazioni. Si torna a Gotham City in una calda ed opprimente Firenze con Il Respiro delle Anime di Gigi Paoli, secondo capitolo della serie che calza a pennello con il tema della rubrica #QuestaVoltaLeggo di questo mese.

IL RESPIRO DELLE ANIME di Gigi Paoli
Prezzo:15.00€ | Pagine: 416
E' una torrida mattinata di luglio, le scuole sono ormai chiuse e sulle strade semi deserte di Firenze e dintorni è calato un silenzio irreale, ma Carlo Alberto Marchi, tenace cronista e instancabile padre-single, continua inesorabilmente a svegliarsi alle sette e dieci.Non resta che mettersi in viaggio verso ''Gotham City'', l'avveniristico Palazzo di Giustizia nella periferia della città - nonché uno dei dieci edifici più brutti del mondo secondo svariate classifiche - e andare a caccia di notizie sull'allarmante ondata di morti per overdose che negli ultimi mesi ha colpito la città.Un'inchiesta con cui il direttore del ''Nuovo Giornale'' sta marcando stretti il reporter e il suo collega, ''l'Artista'', che con la loro tendenza all'insubordinazione non godono certo delle sue simpatie... Ma a scombinare l'agenda di Marchi arriva una notizia che gli fa subito drizzare le antenne: nella notte, a pochi passi da Gotham, un ciclista è stato ucciso da un'auto pirata scomparsa nel nulla. Un banale incidente? Solo all'apparenza. Perché se si aggiunge che la vittima era il dirigente americano di una nota azienda farmaceutica, e che solo pochi giorni prima era rimasto coinvolto in una retata in un ambiguo locale del centro, il caso si fa piuttosto interessante. Molte e intricate sono le piste che si aprono davanti alle forze dell'ordine e a chiunque abbia voglia di vederci chiaro: una lugubre villa dalle finestre murate, un misterioso iPhone placcato d'oro, un barbone che forse dice la verità, un pericoloso boss della malavita... Marchi si troverà alle prese con l'inchiesta più complessa, torbida e inquietante della sua carriera.
A distanza di qualche mese con Il Respiro delle Anime di Gigi Paoli ritrovo il giornalista di nera Carlo Alberto Marchi ancora incomprensibilmente single, alle prese con le prime richieste adolescenziali di una figlia che cresce troppo in fretta e tra le mani un nuovo caso che sembra nascondere molto più di quanto si potrebbe in apparenza pensare. 

Il nostro incontro non può che iniziare tra i corridoi di Gotham City dove l'intraprendente e un po' spossato Marchi si presenta nella sua più perfetta versione di cacciatore di notizie su un'allarmante ondata di morte per overdose che sta mettendo in ginocchio la società fiorentina. Se a questo aggiungiamo, poi, un omicidio stradale avvenuto proprio a pochi metri da quel luogo che sembra nascondere molto più di quello che i fatti preliminari siano in grado di affermare, ecco che il secondo capitolo della serie si tinge di un colore vivo e chiaramente irresistibile.

Il respiro delle anime scorre veloce e senza particolari forzature, delianeando un crescendo stilistico e narrativo che si evince chiaramente fin dalle prime battute. La stile linguistico con cui Paoli accompagna la narrazione è essenza perfetta di un genere che è chiamato a stupire, a coinvolgere, a far soffermare il lettore sopra ogni più piccola sfaccettatura, su ogni elemento che potrebbe, in poco tempo, trasformarsi nell'indizio rivelatore. È un gioco affascinante ed intrigante quello che si instaura tra scrittore e lettore. Un gioco che, mi sembra giusto sottolineare, richiede intelligenza narrativa e particolare attenzione ai dettagli. Fatto che, in questo romanzo, risulta ancora più evidente grazie ad un mix di realtà ed ironia in grado di ammaliare il lettore e condurlo al centro di un morsa che, francamente, non lascia la presa. 

Per quanti, come la sottoscritta, amano i romanzi in grado di lasciare dietro di sè una scia di incertezza e curiosità, di quel non detto che stuzzica mente e neuroni di noi lettori, credo sinceramente che Il respiro delle anime sia un romanzo irrinunciabile. Un romanzo dotato di un architettura complessa e lineare allo stesso tempo, in grado di coinciliare verità e finzione, senza mai far trapelare nulla di certo, ma permettendo al lettore di fare supposizioni, di crearsi teorie e di perdersi in un finale che lascia, per fortuna, col fiato sospeso. Un lavoro quello di Paoli che evidenzia una forte documentazione alle spalle e che ho particolarmente gradito anche per questa attenzione che, in molti suoi colleghi, viene lasciata al caso o, ancor peggio, data per scontato e che io, da lettrice assidua del genere, reputo essenziale. 

In conclusione, non posso che consigliarvi la lettura di Il respiro delle anime perchè in essa si racchiude l'essenza stessa di un genere di cui si parla tanto - forse troppo - ma che è sempre più difficile trovare raccontato in modo intenso, onesto e coinvolgente come è, d'altronde, questo secondo capitolo di Gigi Paoli. In attesa del terzo.... ovviamente!

31 commenti

  1. Non conoscevo questo titolo ma sembra interessante! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, è molto interessante! Te lo consiglio!

      Elimina
  2. Non conosco la serie ma sembra alquanto intrigante. In questo momento preferisco non leggere altre serie ma lo terrò in considerazione per il momento giusto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! È una serie molto interessante, te l'assicuro. Da una parte ti capisco, io evito le serie solitamente, ma ho le mie piccole e belle eccezioni.

      Elimina
  3. amore immenso per questo libro, per carlo alberto e per donata. negli ultimi anni l'editoria italiana sta sfornando grandi cose e per noi lettori è un piacere. mi piace molto la tua recensione coglie appieno il libro. e poi gigi è una persona deliziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potrei che essere d'accordo su tutto! Grazie per il complimento ;)

      Elimina
  4. In tanti mi hanno parlato bene di questo scrittore e la tua recensione non fa che confermare quanto ho sentito dire di lui. e per forza entrerà nella mia Wish List lunga un Km (facciamo anche molto di più ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le nostre wishlist non hanno unità di misura, oramai...

      Elimina
  5. Non conosco niente di questo autore, la tua recensione ha però messo un po' di curiosità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho conosciuto tramite una recensione, proprio come te. Spero che, oltre alla curiosità, possa piacerti come è piaciuto a me.

      Elimina
  6. Aspetto il terzo con moltissima anZia! Dire che ho adorato Il rumore della pioggia prima e Il respiro delle anime poi è davvero riduttivo.

    RispondiElimina
  7. Li ho entrambi ma ancora non sono riuscita a leggerli. Ogni volta che ne leggo una recensione mi prenderei a martellate sulle rotule! Spero di farcela entro fine anno
    Bacci

    RispondiElimina
  8. Anche Paoli è uno di quegli autori che vorrei recuperare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio, Dolci. Molto, moltissimo.

      Elimina
  9. Gigi!!! Bravissimo!! Due libri uno più bello dell'altro... #vogliamoilterzo

    RispondiElimina
  10. Ho letto solo il primo, ma prima o poi leggerò anche questo. Ciao da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lea, se ti è piaciuto il primo, questo lo adorerai.

      Elimina
  11. è una serie che ancora mi manca, troppe cose da recuperare

    RispondiElimina
  12. Sì, devo leggere pure questo. Lo so.

    RispondiElimina
  13. E io ringrazio di cuore tutte voi per quello che scrivete :) p.s.: il terzo, proprio come l'inverno del Trono di Spade, sta arrivando :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh! Mi nascondo a Grande Inverno che quegli Estranei mi fanno un po' paura ;)

      Elimina
  14. La trama è davvero interessante, mi ha incuriosita appena l'ho letta poi la tua recensione ha fatto il resto!

    RispondiElimina
  15. Ho letto il primo e Marchi mi aveva cordialmente dato sui nervi. Però il romanzo mi era piaciuto. Che faccio, continuo la serie? Dalla tua puntuale recensione sembra proprio che dovrei.

    RispondiElimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti, quindi lasciate un segno del vostro passaggio! Grazie per il vostro sostegno, Lettori.

Powered by Blogger.
Back to Top