Recensioni

Recensioni
Recensioni A-Z

In Libreria

In Libreria
IN LIBRERIA

Ciak Si Gira

Ciak Si Gira
CIAK SI GIRA

[ RECENSIONE ] Lo strano caso dell'orso ucciso nel bosco di Franco Matteucci

LO STRANO CASO DELL'ORSO UCCISO NEL BOSCO di Franco Matteucci
Prezzo: 5.90€ | Pagine: 256

Una lettera greca. Un corpo senza vita. Un thriller geniale. Una nuova straordinaria indagine dell'ispettore più amato dagli italiani, Marzio Santoni. Un corpo senza vita giace sulla neve nell'apparente tranquillità del bosco. Accanto al cadavere, sul tronco di un albero, è stato inciso un cuore con all'interno il nome della vittima e una lettera greca. L'assassino ha lasciato la sua firma, un segno destinato a ripetersi e a seminare il panico tra i vicoli del paesino di montagna. L'ispettore Santoni, però, non riesce a indagare con la solita lucidità. Qualcosa - qualcuno - offusca la sua mente investigativa. E intanto il crimine continua a spandersi come una macchina di sangue, lentamente ma inesorabilmente.
Gli abitanti di Valdiluce hanno paura: la loro cittadina, che una volta era un posto tranquillo e rilassante, rischia di trasformarsi nella tana di un pericoloso serial killer. Il tempo stringe per Marzio Santoni: stavolta in gioco c 'è la vita di tutta la valle. Quando ho deciso di iniziare questa nuova avventura, l'unica mia perplessità era il fatto che Lo strano caso dell'orso ucciso nel bosco, in quanto appartenente ad una serie fino ad allora sconosciuta, fosse per me ostico da leggere e comprendere in molte sue parti. Nulla di tutto questo è avvenuto, anzi! 

Superata l'iniziale difficoltà nel ricordare i vari personaggi che si affacciano sulla scena del crimine, la lettura di questo romanzo è volata via in poco più di 48 ore.

Lo strano caso dell'orso ucciso nel bosco è un romanzo che indubbiamente cattura l'attenzione del lettore; che appassiona ed intriga, nutrendosi di indizi che potrebbero essere facilmente dimenticati al sopraggiungere dell'imminente disgelo. Tutto è sorretto da un equilibrio precario; un equilibrio che avvolge il lettore in un velo di incertezza in grado di lasciarlo con il fiato sospeso, in attesa, fino all'inevitabile colpo di scena. Attraverso le sue pagine, si alza alta anche la critica contro l'omertoso velo fatto di segreti, vizi ed ostinati silenzi di questa piccola di provincia che impariamo a conoscere e a dubitarne proprio grazie ad i suoi caratteristici abitanti. Un'omertà che rischierà di porre seriamente a rischio l'intera indagine, ma che Santoni riuscirà abilmente ad arginare proprio grazie ad un istinto pure e deciso che non si lascerà mai ingannare dalle molteplici apparenze.

Nessun commento

Powered by Blogger.
Back to Top